Un raggio di luna…

9902901a233ed4f57b76d53fd408e4ab.gif

Non mi sveglio mai, nel cuore della notte…Dormo sempre sonni profondi… eppure… sentivo una carezza di luce, sfiorare leggera la spalla nuda, salire fino alla guancia… Mi sentivo osservata…  delicatamente scrutata da una presenza impalpabile… Aprii gli occhi, davanti a me la grande finestra, che  riempie l’intera parete di fronte al letto… le tende completamente scostate… come al solito… fare da cornice ad un luna piena dritta di fronte a me… immensa luminosa che rendeva diafani e argentati  i profili della stanza… Sembrava mi guardasse dritta negli occhi… e le sue macchie avevano l’apparenza di tanti occhi fissi su di me…

Rimasi in ascolto del suo sguardo…e mi suggerì questi pensieri: 

 

Un raggio di luna…

 

Sono nel cuore della notte,

sospesa nel centro dei pensieri,

guadagnare la metà della vita,

ho dischiuso la vista al vero

abbassando l’abatjour dei sogni,

nel silenzio del cielo scuro…

ho visto la luna, enorme  sfera d’argento

avvolta come vestale da una tunica di incenso

un raggio di luna attraversa

il cosmo inesplorato, che si lascia accarezzare

da istanti imminenti, come tempi giovani

che oscurano  i minuti trascorsi…

sembra provenire da presenze intatte,

soprattutto è… solo il tempo sa flettersi…

sotto archi che uniscono pareti parallele

nell’incessante percorrerne il profilo…

di luce e ombre tra le pietre grezze,

incavi vuoti  che ingoiano il tempo

e tutto è sferico, fluido, vivo

universo e Dio…

nel tempo e nello spazio…

richiudo gli occhi alla notte

lasciando  che avvenga

silenziosa l’alba del nuovo giorno…

perfeziono i miei sensi

perché è questa la via che mi conduce

all’essenza…

di ciò che vale…

 

 

Un raggio di luna…ultima modifica: 2008-03-25T22:25:00+00:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

54 pensieri su “Un raggio di luna…

  1. intrigante e magico allo stesso tempo…la luna fa strani scherzi..nell’ ombra di una stanza..la riempe di presenze leggere..come l’ alito del vento..o sono i nostri sogni che prendono form?…e si vive il giorno…per correre a un appuntamnto argentato..e lasciarsi sfiorare da una luce…che ti inebria….
    bello come sempre…delicato…..ti immagino nella vita reale come una danzatrice…non so perchè…una donna con passi felpati..quando non è una farfalla…
    un bacio

  2. La luna con il suo pallido chiarore ti induce a pensare e a trovare nei tuoi pensieri, nascosti tra il cuore e la mente, quella leggerezza per poterli esternare, per farli librare nell’aria nella sua dolce luce argentata.

    Un saluto

  3. Luna, musa ispiratrice di mille pensieri e riflessioni, chi non ha mai espresso guardandola un desiderio, un invocazione, una speranza…e’ da lei che dicono viene il nostro umore allegro o triste, giocoso o dispettoso,…luna misteriosa, cosi’ lontana eppure cosi’ vicina
    Un caro saluto
    Sergio

  4. Delfino: mi piace molto come mi immagini come donna… spero di assomigliare almeno un po’! grazie per i tuoi dolci e delicati complimenti !
    Fiore : parole di forte impatto evocativo!
    Gowen: sia gli abbandoni che i risvegli hanno il loro perché!
    Gabry : riesci sempre a cogliere il nocciolo… trovare la leggerezza per poterli esternare… quante cose dentro di noi non trovano espressione… per quel bisogno di leggerezza che solo pochi incanti sanno offrire…
    Sergio: si appunto… si dice di una persona ” lunatica”…
    Fabioletterario: sento molto la femminilità della luna… come forte le sento dentro di me…

    Saluti a tutti!!!

  5. Mi sta capitando una cosa molto bella.tanto, da sembrare irreale…giro per i blog di tutte voi persone davvero speciali..e mi accorgo che ognuno di noi ha un suo modo unico di raccontarsi..mai uguale ad un altro..anche se le parole da sole possono sembrare un insieme di caratteri freddi..ma lo stupore è accorgersi di come le sappiamo vestire..del nostro sentire..della nostra essenza..che quasi ne sento il profumo…ognuno ha il suo genere..è come una catena dove ogni anello si congiunge con l’ altro..e il confronto è solo un arricchimento..perchè ti accorgi che nel sentire dell’ altro ti completi..e allora bevi il saper di ognuno e impari nuove cose che poi trasmetti ad altri..un giro di energia cosmica..credo come le stelle, ognuno è lucente senza oscurare l’ altro..anche perchè credo che a nessuno verrebbe in mente di dire che Venere è più lucente di sirio..ecco cosa siamo..Ps i commenti che riesco ad esprimere sono solo una piccola parte di quello che provo..perchè mi stupisco intensamente nel scorgere l’ anima di una persona…(scusa la lungaggine..ma volevvo dirti queste cose che provo..e poi io che sono solo un autoditatta.e una curiosa..da voi imparo..molto…. un bacio dolce

  6. Sono d’accordo con te, cara amica, il tempo è qualcosa di fluido!

    La luna… qui descrivi l’immensa potenza che essa ha sulla sensibilità delle persone… e nel tuo caso ad una sensibilità immensa corrisponde una grande influenza… Mi hai fatto pensare a tutte le volte in cui ho passato le ore ad osservare la luna… senza stancarmi.. sono una persona che ama molto di più la luce della luna che quella del sole… troppo invasiva…

    Nell’antichità la luna veniva “ascoltata” molto di più di quanto non si faccia ora… e i suoi cicli erano considerati importantissimi… gli antichi celti chiamavano le dea della luna Arianrhod.. era la dea più importante del Panteon celtico.. essa muoveva il tempo facendo girare la ruota d’argento…
    In verità tutte le più antiche civilità avevano una considerazione del culto lunare superiore a quello del sole… solo più tardi le cose sono cambiate… portando con sé un nuovo concetto di esistenza…
    Il nostro cervello è diviso in 2 parti.. l’emisfero destro è collegato all’immaginazione, all’intuito e all’arte, e subisce gli influssi lunari… l’emisfero sinistro è invece collegato all’intelligenza pratica e alla razionalità material, e subisce gli influssi del sole… Oggi la civiltà a dimenticato la parte destra del cervello, quella che più ci può fare evolvere come persone… oggi ci si dimentica della luna…

    Ma per fortuna ci sono ancora persone come te.

    un abbraccio
    Daniel

  7. Mi piace la tua definizione di “ritrovo ultravirtuale”, che dai dell’Arcanave; direi che hai ‘centrato’ l’intenzione. Mi complimento. Sul tuo blog non mi pare di essere mai capitato. Appena avrò un pò di tempo verrò ad esplorarlo; mi sembra molto interessante. A presto. ultra

  8. In queste mattine, sul finire della notte lei è lassù ad aspettare me…ci prendiamo per mano, arriviamo lontano, dove ho lasciato il mio cuore….anche se in ritardo grazie per gli auguri, posso augurate che ogni giorno sia una pasqua…ilconte

  9. X biby: è vero la luna è femminile… il mio femminile armonizza e risuona ai raggi di luna…
    X delfino: hai scritto una cosa così bella da commuovermi alle lacrime… e condivido pienamente…
    Onde della stessa energia cosmica… che entrano in risonanza… ognuno con la sua nota… nessuna fuori dal coro… una sinfonia… la sinfonia della vita!!!
    Un dolce bacio a Te…
    X fiore: scavalcheremo macigno e da lì spiccheremo il volo..
    X Daniel: grazie per considerarmi amica… mi piace ascoltare dei miti lontani… degli antichi celti conosco così poco e quello che mi racconti mi interessa moltissimo… La luna è Yin e il sole è Yang. Io mi sento molto yin…
    Ultrainternet : grazie per la visita al mio blog… verrò presto sull’Arcanave…
    Notimetolose: non importa essere forti o non esserlo… l’importante è volere essere forti… non abbassare lo sguardo… anche se la luna quando è sottile sembra una falce impietosa… non ha mai accecato nessuno…
    Kosì: molto bella l’immagine di comminare per mano con la luna… auguri a Te!

    Grazie a Tutti per il prezioso contributo!

  10. … luna, quante volte ho volto lo sguardo verso di te, in attesa di risposte a tutti i miei perchè. ma tu sei come una donna dispettosa, ascolti i miei quesiti, mi lasci nella curiosità, guardandomi con sguardo beffardo.

    Ciao Fly, anche questa volta hai fatto centro con questo magnifico post.
    Un bacio, Paolo

  11. Bellissima poesia, profonda ..che sa di Te, di anima
    La vita; giorno e notte …e noi in mezzo a questo equilibrio sfuggente in continuo cambiamento, seguiamo i colori del momento come un’onda, traendo da essi , anche dai piu’ bui ..importanti insegnamenti della vita, che in ogni istante ci comunica e ci guida
    Ci da l’ispiazione per condurci nel meglio di noi, nella nostra essenza che è il nostro valore piu’ prezioso, tutto il resto rimane in superfice e scivola via….lasciandoci respirare la liberta’ della natura e la trasparenza della vita,
    Oggi ho lasciato vari commenti e ho notato che mi viene troppo da dire: trasparenza della vita, della natura e mentre lo dico mi sembra di volare….bho o sono io o vi siete messi daccordo legando gli argomenti, portandomi ad esprimere questo?Sorrido e …………canto per chi mi scolteraaaaaaaaaa…voglio cantareeeeeeeeeeeee………cantaaaaaaaaaaareeeeee……..cantareeeeee!
    un abbraccio Alessandra

  12. Cara…. quello che dici sul tempo è profondo e immaginifico… hai una profonda consapevolezza di te.. di quello che sei.. di quello che sei stata.. di quello che potresti essere… nel tempo.
    Io mi sento spesso il mio contrario.
    un grande abbraccio.. a presto
    Daniel

  13. Chi di noi può sfuggire al fascino della luna? Amo osservarla, fotografarla, riprenderla. La sua luce è misteriosa e rischiara l’oscurità delle notti. Per metà è sempre invisibile. C’è chi dice che sia la nostra grande mamma…. Sicuramente è un’ottima musa ispiratrice e a maggior ragione lo è spesso per te che sai ascoltarne lo sguardo.

  14. Già, la luna, quella luminosa, piena, o mezza, o un quarto. La sua luce, chiara, argentea, pallida, come volete voi. E invece spesso m’ispira l’altra metà, quella misteriosa e sconosciuta, quella che stuzzica la fantasia. Nel buio dell’altra metà, alla ricerca di una luce nuova. Un saluto a tutti.

  15. Dal punto di vista poetico questa tua prova è ottima.
    Mi sento prima di qualsiasi altra considerazione di fare questa. C’è padronanza e tecnica, ci sono molte allitterazioni…la sento molto.
    E la profondità della rivelazione l’hai descritta benissimo nella sua “imminenza”.
    Brava!!!
    Cristiana

  16. X conquisto.elisa :…e quelli del cuore…
    X delfino: abbiamo una visione molto simile… del volo…
    X GianPaolo: luna è donna…
    X Lupo161 : è stupenda la poesia che mi hai proposto. Grazie!!!
    X Gabry : etereo come un raggio di luna deve essere il tuo sogno…
    X dream_man69 : ciò che vale… il segreto della felicità…
    X Alessandra: il tuo passaggio è una ventata leggera e profumata… come quella di primavera…
    Canto con te… lasci sempre una scia… nella mia anima…
    X Daniel: non ho aggiunto nulla in più alla tua immagine… credo anche tu hai la stessa consapevolezza… anch’io spesso mi sento il mio contrario… vivere gli estremi… significa essere
    Ad un soffio dal contrario…
    X Anam: quello che è sicuro è che la luna è femminile… tutti gli sguardi hanno tanto da dire…
    X Sergio: il fascino del mistero… anche le donne sanno celare luci nuove… per che le sa trovare
    X Cristiana: Ti ringrazio, molto lusingata… anche perché io non so scrivere… sono stati i quadri di Fiore ad ispirarmi le prime “poesie”… della mia vita… non so nulla di cosa sia la metrica di una poesia… e le allitterazioni… ora so cosa sono perché ho “googlato”… Mi piacerebbe tanto fare un corso di scrittura creativa… Quello che scrivo lo scrivo di getto senza neppure pensarlo… e sono io la mia prima lettrice… perché è una novità anche per me… e generalmente rileggendo… non cambio neppure una parola… la tecnica purtroppo non la conosco…
    X Goccia: è vero… la luce della luna illumina da dentro e ci mostra che siamo…

  17. Scrivere bene…anche software…è attività creativa, perciò sei già sulla buona strada.
    Non esistono ricette per la buona scrittura.
    Primo la grammatica: non si prescinde (ed è la cosa forse meno creativa)
    Per il resto ti dico questo Montale era un ragioniere, Gadda un ingegnere…i laureati in Lettere (come la sottoscritta) non è detto che siano scrittori o poeti. Molti si fermano alle regole e non riescono ad andare oltre.
    Le tecniche ci sono:es. studiare su manuali di retorica alcune figure retoriche, sbirciare nei manuali di scrittura creativa (vd quelli editi ad esempio dalla Francoangeli o dalla Erickson), ma…
    ma deve sopratutto esserci l’autore, le sue idee e l’esercizio.
    Con quello si arriva a qualcosa d’importante: la consapevolezza di sè e di ciò che si scrive.
    Quanto ti ho scritto non è altro che una mia opinione.
    Buon weekend cara farfalla
    Cristiana

  18. sono entrata nel blog…e non sò perchè questa mattina più che sul post…mi sono messa a pensare al titolo del tuo blog…il volo dell’anima…forse perchè in questo momento è quello che vorrei…vorrei che la mia anima fosse lontana…non lo sò…ma ci stò pensando da quando ho aperto…e penso che queste tre parole rqacchiudano un significato enorme…eppure mai ci avevo riflettuto…a presto fly…sei sempre bravissima a mostrare la tua anima in quel che scrivi…bacini

  19. capisco le tue sensazioni con la luna; quante ne potrei raccontare anch’io…; certe volte a me è sembrato tramite la luce della luna piena, di avvertire proprio fisicamente l’intero cosmo e sentirmici dentro; avvertire di star su una sfera che gira in mezzo alle stelle; penso che ognuno come tu dii, perfezionando i propri sensi, interni ed esterni percepisce a modo suo; la mia era quasi qualcosa di oggettivo.
    Un saluto.

  20. …la carezza timida ma penetrante della luna… che risveglia un cuore assorto nel suo mondo notturno… e le dona una luce che sa di richiamo alla scoperta di un sé essenziale… un sogno interrotto… ma poi continuato nella realtà di un mondo virtuale… ma molto reale…
    …composizione complessa e scritta con molta cura e competenza…
    un abbraccio
    gino

  21. Manco da un po’ dal tuo blog… ho rallentato un po’ il ritmo e giro un po’ meno… ma è sempre un piacere leggerti. Le tue parole sembrano pennellate su una tela bianca… Splendide parole, le sento molto anch’io.

    Un bacio, e alla prossima.

Lascia un commento