La prima mail

Bellezza è l’eternità che si contempla in uno specchio; e noi siamo l’eternità, e noi siamo lo specchio. Kahlil Gibran

Madama da971d6904aabf51c0e85d4651ed13ad.jpgButterfly…
Soleva abbandonare le sue membra seduta sul pavimento nell’angolo più assolato della sua casa…
Si lasciava attraversare dai suoi pensieri… come un vento caldo percorre
una prateria ingiallita dal sole e dall’aridità del terreno, solo il fruscio degli steli secchi
rompono il silenzio con sibili veloci… Così Madama, nel silenzio ascoltava il brusio sottile dei suoi pensieri….
Accanto a lei … uno specchio grande…
Madama vi specchiava… ma non vedeva che il contorno dei propri pensieri… come un’energia sottile che incorniciava la sua anima….
Madama non si vedeva, quando alzava lo sguardo, solo voragini… abissi… in cui affondare i suoi desideri…
Chi è Daruma? sembra distillare i suoi pensieri lattigginosi e nebulosi d’inconscio in parole semplici, chiare ed eloquenti.. parla per lei… parla di lei… acqua fresca che la percorre…
Daruma cerca uno specchio… e lei in quel blog si vedeva proprio come davanti ad uno specchio…
E nello specchio Lui cominciò ad oscillare davanti a Lei…
E Madama seguendo la danza cominciò a recitare come un mantra…
Specchio… specchio delle mie brame…
Specchio d’identità … tu giochi a costruire trame…
Specchio di verità… con fiamme di colore su ombre strane…
Specchio incantato… di contorni sfumati da nebbie arcane…
E affidò alla rete le parole che Madama rivolse al suo Daruma:

“Sono convinta che per conoscere le proprie risorse e se stessi a fondo sia necessario sperimentare relazioni diverse…
Per me trovarsi vuol dire vedere nell’altro parti di me
riconoscere le stesse emozioni così uguali eppure così
diverse …Come se la fonte fosse la stessa e poi passasse attraverso lenti
diverse e quindi prendesse forme diverse… e guardando la diversità
delle forme… ma riconoscendo la medesima sorgente che l’ha generata
si possa sempre più conoscere di che natura sia la lente…
Nella tua diversità da me…identifico me stessa…
Il motore sottile e potente di questa ricerca… è l’amore… l’amore per
se stessi… e per la nostra umanità! (umanità intesa non in senso lato , ma come
pulsioni e bisogni umani)”

Mi serve uno specchio in cui ritrovarmi…

Madama butterfly… Mi sembra un po’ pazza! voi non convenite con me?
Chi di voi avrebbe risposto ad una sconosciuta ad una richiesta del genere?
Chi di voi sarebbe disposto ad essere specchio sincero e leale?
Può una corrispondenza virtuale assolvere ad un simile compito?
Già ho colto risposte in merito nei vostri commenti sui precedenti post e sono sempre più convinta che Madama cercava la luna…

Come l’acqua scorre senza fissare un tempo…
Madama Butterfly nell’attesa non rimase immobile ad ascoltare su un binario fermo le vibrazioni di un treno lontano…
Proseguì oltre, col suo sguardo fiero, visitò altri blog tutti altrettanto vivi ed eloquenti…
scritti bene, anzi meglio…
ma continuavano a non parlarle… non si vedeva…
Come non vedeva futuro nel fondo del te nella
bianca tazzina di porcellana cincischiata dalle dita sottili di Madama
mentre si sentiva una sciamana ad indovinare dall’inclinazione del sole e dalla direzione del vento un’ormai improbabile risposta…

La prima mailultima modifica: 2007-10-02T22:45:13+02:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

39 pensieri su “La prima mail

  1. mmm… lo specchio… se stessi… in fondo ognuno cerca qualcosa nell’altro… anche Madama… ma lo specchio riflette in questo caso noi stessi non l’altro! La ricerca… se dell’amore si tratta è continua… anche perchè l’amore purtroppo non è eterno… è mutevole… ciauzzzzzzzzzzzzz

  2. Tesoro io sono daccordo con il commento che lasciasti tempo fa in un blog, lo specchio è specchio ed è sincero, ma aggiungo: non lasciarti travolgere esclusivamente da cio’ che puoi vedere Cerca di osservare anche le sfumature, il linguaggio del corpo e tutto cio’ che sembra senza importanza (perchè le emozioni ci fanno sentire e capire) All’improvviso vedrai con maggiore chiarezza, so che tu lo sai fare .Ciao farfallina osserva i paricolari ………Alessandra

  3. Non esistono specchi speciali, ogni persona davanti a noi è un’opportunita’, sta a noi coglierla nel momento in cui ne abbiamo bisogno,( a che serve l’intelligenza) e tutte le persone hanno qualcosa da dare, anche le piu’ cattive, ci mostrano come potremmo essere se fossimo come loro e noi impariamo attraveso essi ad essere cio che piu’ vogliamo essere costruendo la nostra personalita’ e il nostro carattere proprio non diventando come loro claro? 🙂

  4. la luna èlà. ci siamo arrivati. adesso non ci andiamo più, forse in futuro. se voglisìamo, si può fare. la tua obiezione è giusta. chi sa se ciò che sognamo non si avvererà mai. ma come mi dissero, la vita è quella che sembra. e nemmeno troppo male, sotto certi aspetti. sun on you, my dear. grazie del commento. keep in touch

  5. Ti leggo ed è come stare dentro un sogno. Anch’esso in fondo non è altro che uno specchio, in cui si riflette, nel bene e nel male, quella parte di noi che non vediamo. E’ quella la parte che cerchi? E allora è nello specchio dell’anima che devi guardare…Anche una risposta improbabile prima o poi può arrivare. 🙂

  6. POVERA FARFALLINA, OGGI SONO IO A FARTI DA SPECCHIO, SPERO TU POSSA COGLIERE CON LA TUA INTELLIGENZA RISPOSTE A QUELLE DOMANDE CHE MI FACESTI, IN TE HO RICONOSCIUTO UN’ANIMA COME LA MIA ED ORA IN QUELL’ALCHIMIA CHE MI HA SPINTA A TE , TROVO LE RISPOSTE CHE NEANCHE IO IMMAGINAVO, LA VERITA’ PORTA SEMPRE VERITA’ , IO LO SONO STATA CON TE , PUR ESSENDO INCONSAPEVOLE DI QUAL DESTINO, E ORA MI RITROVO , RITROVO TUTTE LE RISPOSTE E LA CHIAREZZA è VIVA NEL MIO CUORE, IO TI FACCIO DA SPECCHIO OGGI, TU SEI LA MIA CONFERMA! MI GUARDO IN QUESTO SPECCHIO E MI VEDO BELLA!
    TI ABBRACCIO ,ALESSANDRA

  7. Mi sembra che ll tuo specchio sia un simbolo di identità, quello in cui ti guardi e non ti percepisci se non come l’aura disegnata dai tuoi pensieri. Perdonami se oso dirti che potresti cercare ciò che manca alla tua identità dentro di te invece di andare alla ricerca di un altro specchio in cui riconoscerti. Sei un’anima così ricca…..
    Anam

  8. DENTRO LA TUA ANIMA BELLA TROVERAI LE RISPOSTE, SEI RICCA SENSIBILE ED INTELLIGENTE , E IO SONO PASSATA DI QUA PER DIRTELO E GRIDARLO AL MONDO INTERO, ANCHE SE IL MONDO HA COLTO DI GIA’ IL TUO PROFUMO ED I TUOI DELICATI COLORI, TI ABBRACCIO FARFALLINA, ALESSANDRA …CHE TI VUOLE BENE , SOLO PERCHE’ TI SENTO BELLA NEL MIO CUORE! SEI RICCA E GRANDE E IO RIECO A PERCEPIRE IL TUO VALORE!
    UN ABBRACCIO

  9. Ciao Fly…
    sempre interessanti i tuoi post.
    sai una cosa?
    Ognuno è lo specchio di se stesso.
    Ognuono è lo specchio della persona che ama
    Le domande dunque poniamole a questo specchio…ossia a noi stessi o alla persona amata.
    Non sempre troveremo risposta, ma non c’è altra via.
    Ciao
    Francesco

  10. Aggiungo una opinione: per conoscere se stessi, situazioni estreme aiutano straordinariamente. Quando quello che mai ti saresti aspettato accade, allora puoi correre allo specchio con la strana sensazione di vederti senza riconoscerti. E, magari, con la fortuna di fareun passo avanti.
    Robby.

  11. un club una comunity… nata dopo simpatici commneti anonimi che ci hanno spinto ad aprire il blog delle babbione………… aperto a tutti coloro che si sentono un po’ /dentro o fuori) babbioni………….. dai che ti aspettiamo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  12. io non penso che Madama cercasse la luna, Madama cercava qualcuno che sentisse come lei sentiva, cercava una corrispondenza di sensi che non arriva solo perchè qualcuno scrive bene o dice cose più o meno interessanti… esistono persone che “sentono” nello stesso modo in cui noi sentiamo e quando si riesce ad incontrarle tutto assume un significato diverso e più pieno…
    p.s. grazie dei passaggi anche durante la mia assenza, un abbraccio 😉

  13. Certo, DarumaFly, proprio in questo sta il segreto dell’amore: nel rispettare ed amare i confini e le differenze, che sono anche i principali elementi di attrazione tra le persone: mai nel fondersi e così dissolversi (amore fusionale/simbiotico) in un altro essere umano.

  14. Notturna, grazie per il quesito? Sai a pensarci bene, stento molto a riconoscermi… è proprio questo il punto… Madama butterfly non si vede allo specchio… solo alone di energia emanata dai suoi pensieri…
    Solo ad una rilettura tra le righe… intravedo qualcosa di profondamente mio… e spesso sono i commenti
    che mi inducono a cogliere qualche aspetto tra le righe che a me era passato inosservato…
    E a te non capita mai? E molto spesso mi vedo molto di più in testi che hanno scritto gli altri…

  15. è così anche per me, per questo ti ho fatto quella domanda. Ti lascio le parole di Erri De Luca: “Una verità può essere colta da un passante, un estraneo può trasmetterla più fedelmente di chi la conosce e la patisce”. Forse è per questo che scriviamo nel blog.

  16. TU SAI VEDERE TE STESSA NELLO SPECCHIO, MENTRE CI SONO PERSONE CHE HANNO UNO SPECCHIO PREFERITO ,CHE SI CHIAMA “MURO” E DENTRO AD ESSO VEDONO SE STESSI: IL NULLA , MA SENTENDOSI UN NULLA CERCANO DI ANNULLARE GLI ALTRI FACENDOLI SENTIRE COME LORO, MA CI SONO ANIME CAPARBIE CHE DENTRO OGNI SFUMATURA COLGONO L’ESSENZA DELLA VITA E I VALORI ORIGINALI DI ESSA, QUELLI CHE NON POSSONO MAI MANCARE NEL CUORE E NELL’ANIMA DI CHI AMA VERAMENTE E DENTRO IL LORO SPECCHIO NON POSSONO CHE VEDERE IL LORO VALORE, E TU VALI! PERCHE’ NON TI SEI ILLUSA DI UN’OMBRA DI QUALCOSA CHE NON ESISTE E CHE NON HA NEANCHE DIRITTO DI ESISTERE NEL TUO BEL CUORE
    TI ABBRACCIO DOLCE E CORAGGIOSA ANIMA, ALESSANDRA

  17. Curioso… ho sempre detto di me stesso che ero uno specchio: davo, a chi amavo, cio’ che ella “chiedeva”. Non e’ facile comprendere questo modo di essere, visto dall’esterno, potrebbe apparire mancanza di carattere, ma non e’ cosi’: e’ piu’ rispetto per l’anima che ho di fronte.

Lascia un commento