Il piacere…

e1663abc5258e088468a7f250e6bc1dd.jpg Senza piacere, non vi è vita; la lotta per il piacere è la lotta per la vita.
Nietzsche, Friedrich

 

Madama Bufferfly, era immersa nell’acqua tiepida… era nuda… nella vasca all’aperto del suo terrazzo… gli occhi socchiusi… la testa appoggiata sul bordo… respirava con lo stesso ritmo dello sciabordio dell’acqua che accarezzava il suo corpo… e che andava ora a sommergere, ora a scoprire i capezzoli all’aria frizzante del mattino…  benessere allo stato puro!

  E mentre si lasciava cullare dalle sensazioni delicatamente erotiche…     Sentiva il calore dal basso ventre avvolgerla tutta… fino a raggiungere i pensieri che si specchiavano nell’acqua leggermente increspata… vedeva le nuvole passare sopra di sè e nello stesso tempo era immersa in esse… 

disegnate sulla superficie o dentro di essa, appannavano leggermente il sole che formava un cerchio di luce e di energia che bucava l’acqua della  vasca allo stesso modo come un pensiero ricorrente, riesce sempre ad emergere e prevalere nell’armonia di un quadro… a creare l’impronta  che contrassegna l’opera dell’artista…

 …e ad ogni suo respiro la luce cambiava traiettoria solcando e attraversando l’acqua… come se tutto il resto non avesse materia, fosse vuoto, plasmabile, vortici di costrutti celebrali informi e mutevoli e pure palpabili, pur nella loro immaterialità…

… e come se le traiettorie pensate prendessero forma e materia cambiandola da dentro e da fuori… eppure nulla è cambiato ma un’istante è stato vissuto  milioni di molecole hanno scambiato la loro energia vibrazionale all’unisono… e l’universo si è evoluto…

“meglio che esca….” 

 Pensò all’improvviso madama butterfly, quasi che quel vortice della mente o dell’anima  la potesse risucchiare tutta…  come il piacere dell’acqua stava avvincendola coi suoi sottili sussulti…

“pensieri senza senso…”  

informi come l’acqua che emergendo dalla vasca percorreva in miriadi di rigagnoli tutto il suo corpo… rigandolo di sensazioni, seguite da piccoli brividi che lasciava scorrere insieme all’aria fresca che l’abbracciava come un discreto asciugamano di seta sottile ed impalpabile…  Visse l’incanto appropriandosi di ogni centimetro di pelle… anche i punti più dimenticati… li avvertì  come parti di sè, dell’ aria del sole e della vita… che senti dentro e fuori dalla delicata presenza delle sue membra ignude esposte  al primo sole di levante…

Daruma le disse  che tutto parte da lì… da quella forza primordiale… che ha perpetrato da secoli la vita…  Tutto si muove da… e ritorna lì…. È da lì che incomincia il grande viaggio verso se stessi…      È di fronte all’estasi di questa forza impalpabile, incorruttibile, intrascurabile, ineluttabile,  che conosci te stessa, i tuoi istinti profondi, la tua vera natura….

Da quelle pulsioni… nasce il tuo desiderio di abbracciare il mondo… la tua arte… le tue relazioni… i tuoi pensieri… i tuoi affetti… le tue passioni… i tuoi desideri… i tuoi sogni… la tua sopravvivenza…

 

Madama non se ne avvede… non ci ha mai pensato… ma è ciò che guida i gusti  di Madama… è ciò  che anche quella mattina le ha fatto scegliere la sua fragranza preferita di mirra e datteri dolci  con cui ha vestito di effluvi ambrati  il suo corpo… che con grazia ha coperto  di una raffinata  biancheria color cipria…  e poi con il rossetto ha coperto di un vezzo le sue labbra morbide, sporte in avanti quasi a toccare lo …specchio…

Il piacere…ultima modifica: 2007-11-12T21:45:00+01:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

36 pensieri su “Il piacere…

  1. Già, concordo con Daruma 🙂 Basta guardare e sentire sé stessi e il mondo che ci circonda, ma farlo davvero, senza blocchi, senza filtri, per accorgersi che è così.
    Anche se molte persone storceranno il naso, ricordiamoci sempre della Natura e dei suoi piani per noi.
    Molto spesso, quando ho una domanda, mi metto al posto della Natura e rispondo. E quasi sempre è una risposta calzante, piena di senso, inattaccabile.
    Questa è una di quelle.

  2. Ti leggo, ho scritto un commento trascinata dalle mie sensazioni e l’ho cancellato, non mi sento di intromettermi nelle tue emozioni, e’ giusto che tu veda cio’ che sono state le tue esperienze,che le elabori, che le fai crescere come tu desideri, una donna a quarant’anni è molto fragile e bisogna stare attenti a non invadere la propria sensibilita’, bisogna sia lei stessa a volersi capire nella propria indipendenza, perchè nessuno puo’ conoscere esattamente cosa hai nel cuore e nella mente, e nessuno ha il diritto di deviare il tuo percorso condizionandolo, quindi mia cara un grande in bocca al lupo, per trovare te stessa, per alleggerirti di bagagli superflui e poter volare! Con grande affetto Alessandra

  3. Il piacere… che meraviglia. Il piacere fisico e quello emotivo. Sì, senza piacere non c’è vita ed io combatto con tutte le mie forze l’educazione al dolore e al sacrificio (anche fine a se stesso!) che è tanto tipica della nostra società.
    Bellissima descrizione di un piacere limpido e puro, pur traendo origine da una sensazione erotica e corporea. Bellissima davvero.
    Un bacio.
    Robby

    N.B. Rispetto alla tua domanda su cosa proverei se scoprissi che la mia partner ha vissuto un amore intenso e fugace: mi viene il desiderio di risponderti con un post. Non appena trovo le parole…

  4. Grazie per questa delicata carezza di sensulità… erotica ma divina…. siamo esseri così complessi… carnali e spirituali allo stesso tempo… e sai qual’è il bello? Che queste due dimensioni non sono affatto separate… l’amore carnale può rendere lo spirito più leggero…ed elevarlo… la Preghiera purifica anche il corpo e prepara all’amore…

    I’m back from England… full of words and full of feelings…

    Embraces

    Daniel

  5. X WOLFGHOST : Sono d’accordo bisogna saper ascoltare la natura… e per me la natura umana è composta indissolubilmente da 3 componenti corpo,mente e spirito…
    XNOTIMETOLOSE: è proprio la sensazione che ho avuto riflettendomi, ascoltandomi nell’acqua… la sensazione di diventare un tutt’uno con quello che ci circonda e nello stesso tempo sentirsi inglobata…
    XALESSIO, no non è uno dei sogni più ambiti… è la vita…
    XALE: è proprio grande affetto e rispetto che sento nelle tue parole… anche se non nascondo la curiosità ed il rammarico di non aver letto anche il commento cancellato… Un abbraccio di cuore…
    XROBBY: aspetto le tue parole… l’incipit mi interessa.
    XLUDOS… carina l’immagine di un sogno che si è svegliato con me…
    xANAM: lo so ANAM è una fragranza molto speciale… assaporare una fragranza e come ascoltare una melodia: accanto alle note di testa quasi mistiche ed ipnotiche della mirra, segue una dolcezza che quasi stordisce del dattero da lontananze da mille e una notte… magici hammam fumanti…sentore del deserto… una “voluttuosa” esperienza dal sapore esotico, sussurra di femminilità antica, ma si occupa anche della parte più maschile, selvaggia; ricorda il profumo secco della sabbia infuocata del deserto addolcita dall’ ombra delle palme di un’oasi lussureggiante…
    xDANIEL : ho l’impressione che tu non legga i miei posts… tu leggi direttamente l’anima e ne fai un sunto così chiaro e profondo… che comincio a capirmi…

    Sorrisi e saluti a tutti!

  6. X Massimo parole sagge…
    X Francesco, perchè mi ringrazi? grazie a te!
    X Pulvigiu… buona giornata a te!
    X Mai, …. è che quel post l’avevo scritto st’estate…
    X Nuovo45 …è un po’ difficile da capire…
    X dream_man69 tutto a posto ora?

    Salutissimi a tutti!

  7. Si ho iniziato ad andare in palestra, lo sciatzu non l’ho ancora fatto, sai che sono affascinata da una cosa che ad una persona troppo normale passerebbe inosservata? La ragazza che incontrero’ e che me li fara’ e’ cieca, quindi prova ad immaginare….. non vedo l’ora di poter vivere questa esperienza, perchè voglio cogliere gli aspetti che fanno la differenza, ti raccontero’ per filo e per segno le mie emozioni e soprattutto me le godro’ tutte, pensa che il medico sanitario della nostra ente me lo ha detto per caso ed io ho preso l’occasione al balzo, ed ora me la voglio vivere fino all’osso con tutta la passione che mi appartiene quando faccio le cose, e voglio capire cosa sente attraverso me, se riesce a riconoscere la mia energia senza scrutare i miei occhi, meraviglioso no?
    Una cosa semplice che sicuramente mi fara’ vivere emozioni nuove, mi lascero andare alle emozioni che incontrero’………..e le scambiero’ con te e con le tue esperienze
    un abbraccio Ale…..mantieniti positiva 🙂

  8. Cara Fly… ciò che scrivi è il sussurro dell’anima.. e quello io sento.. quello io commento…

    Grazie ancora una volta per le tue parole. La foto su cui ti sei fermata l’ho scattata domenica mattina nel bel mezzo di Regent’s Park… in preda a quella sensazione che descrivo nel post… La statua dell’aquila che sta per spiccare il volo sul lago mi ha molto colpito.. è di una grande leggerezza..e sembra davvero stia per volare.. ma non lo farà mai, perchè è di bronzo.. sarà sempre lì.. immobile… E tu hai notato anche il gabbiano sull’ala.. che sta pensando se la sua eternità sarà la stessa di quella statua…
    La tua profondità mi colpisce sempre.
    Grazie, fly, davvero.
    Buona serata
    Daniel

  9. C’è bellezza , forza, fusione con l’universo, stato di benessere senza peccato, c’è il massimo vitalismo….. il corpo e l’anima la stessa cosa…..riuscire a sentirsi attimo….hai trovato la soluzione dell’Eterno Ritorno?
    ciao fiore
    p.s.ti ringrazio, per le splendide osservazioni

  10. X Ale, aspetto di condividere con te l’emozioni che questa nuova esperienza, grazie di cuore per questa opportunità…
    X Daniel, Grazie a te Daniel, i tuoi commenti sono molto preziosi… hai una particolare sensibilità… dai voce a ciò che altrimenti non avrebbe…
    X ilParra, indovinato… era una calda domenica mattina… gli altri giorni madama si fa la doccia…
    X Francesco viva l’amicizia… rimettiti…
    X Fiore grazie a te… per la tua visita… mi piace intravedere come l’anima si esprima attraverso l’arte…
    X Robby, perdonami se ti ho fatto una domanda personale, ma mi è proprio uscita spontanea… di solito scrivo di getto… poi un po’ mi ero pentita… ma ormai avevo premuto enter…. Ti ringrazio di cuore… per avermi risposto, immaginavo la scena ed in realtà ho intravisto un bellissimo bimbo proprio di quell’età…
    Sereno weekend a tutti!!!

  11. Quello che mi colpisce sempre dei tuoi post è la raffinatezza del racconto e la cura certosina del particolare, mai fine a se stesso, ma sempre teso a rendere facile e adeguata la visione a chi legge;
    un post che scorre lieve e sontuoso come un grande fiume, spinto da una corrente sotterranea di emozioni senza cedimenti.
    Grande creatività come sempre illumina il tuo post e approfondimento psicologico dei personaggi,
    bravissima, al solito!

  12. X Francesco, ricambio l’abbraccio.
    X Vincenzo, benvenuto, accetto con piacere l’invito, passerò…
    X Robby, sto ancora assimilando il tuo post del 17… Buona settimana!
    X Ossidiana, già, bisogna saper ascoltarsi per saper scegliere cosa ci fa bene veramente… non sempre è la scelta più ovvia o che da immediato riscontro positivo…
    X Hyeronimus, Non ho parole… mi hai lasciato pensieri squisiti… scrivo solo quello che sento e le parole servono a rendere l’idea il più fedelmente possibile del mio stato d’animo… e poi il mio gusto estetico tende a rendere ciò in una forma quasi fiabesca perché è così che mi piace osservarle…
    X Alberto benvenuto…

    Vi ringrazio di cuore a tutti per il passaggio…

Lascia un commento