Avviluppata…

2a6e9ffa2b71746089597250828b90db.jpg

Avviluppata nella coltre dei miei pensieri…

Prendo lentamente forma…

Sono un’eco che sento da lontano

ovattata di ricordi…

Sono una voce che suona dentro

e vibra piano…

Sono il tepore dei sogni…

colorati di vita.

Sono la malleabilità di apparenze

diafane nel tempo

Sono la calma e l’imperturbabilità

del battito vicino…

Sono l’ira del giorno estinto

che ancora dimora…

Sono ciò che il vento sussurra

al cielo…

Sono la suggestione e l’incanto di

un’istante senza tempo…

Sono ispirazione,desiderio,sensazioni …

che nascono dal nulla…

Sono la mia pancia, la mia faccia, la mia voglia…

che assecondo piano…

Avviluppata nella coltre delle mie emozioni…

                                                                                       Mi nutro d’Amore…

Avviluppata…ultima modifica: 2007-12-15T22:49:05+01:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

28 pensieri su “Avviluppata…

  1. La tua anima canta stavolta in modo così poetico che stento quasi a commentare.
    Cosa si può dire di ciò che il vento che sussurrà al cielo? Solo il vento e il cielo saprebbero commentare. Gli istanti senza tempo, cara Fly, sono il dono più prezioso che un essere mortale può ricevere. Accarezzano la tua anima di eternità… Così come il tepore dei sogni… l’unico che può scaldare in una giornata gelida di solitudine come quella di oggi.

    Bellissimo il modo in cui hai descritto l’esperienza che hai avuto con Einaudi.

    Ti abbraccio

    Daniel

  2. bello nutrirsi d’amore…io non credo ci riuscirò mai…sono troppo sulle mie su tutto…e non voglio lasciarmi andare…forso ho paura di amare…boh chi lo sa…può darsi che da domani io dirò proprio come te…nel frattempo ti lascio un bacio forte forte forte tutto nevoso…ihihih…

  3. Siamo alla ricerca di qualcosa … qualcosa in grado di saziare la nostra ricerca di felicità.
    Ma non ci accontentiamo del facile, abbiamo la capacità di renderci difficile ogni obbiettivo. lo troveremo mai?
    per dirla con Neruda, il poeta dell’amore, il poeta delle senzazioni:
    … “Il mio amore ha due vite per amarti. Per questo t’amo quando non t’amo e per questo t’amo quando t’amo.

    ad maiora, Fly

    Gianpaolo

  4. XAlessio: Sono contenta che tu sia passato e che piaccia il mio nuovo look…
    XFrancescoForever : Francesco l’Amore lo puoi vedere in ogni cosa… impossibile morire di fame!
    XRobby: Certo, tutti abbiamo bisogno di imparare l’arte dell’attesa… in questa nuova era del tutto
    A portata di click…
    XWolfghost, hai ragione wolf… ti dirò… prima ho trovato l’immagine… mi piaceva tantissimo, mi parlava… e ho scritto quello che mi ha ispirato… immaginandomi di essere nel ventre materno con la maturità e la consapevolezza di ora… ed ascoltarmi mentre prendevo forma…
    XGiuseppe: non sono d’accordo con questo proverbio spagnolo… io mi lamento sempre…
    XDaniel: Daniel hai ragione non ci avevo pensato, la cosa più preziosa che possono avere gli umani sono gli istanti senza tempo… sono quelli che lo portano vicino all’eternità… vicino al sentire dell’anima…
    XSofia, carissima ti nuitri d’Amore ogni istante come tutte le creature…. Amare
    non è fare grandi cose… è vivere intensamente fino in fondo… Sofia… sono convinta… che tu sia così!!!
    XGianpaolo, non ci accontentiamo del facile… non rendiamo difficili gli obiettivi, ma ci poniamo obiettivi difficili!
    XGabry, parole Sante… le Tue…

    Grazie a tutti di cuore… Siete Speciali!

  5. come si può non nutrirsi d’amore? sei tutto ciò che hai scritto e molto altro ancora…
    p.s. quel c’eri tu c’ero io… è proprio un c’era una volta, fosse stata una cosa presente avrei usato: ci sei tu, ci sono io… ma questo amore che dura da cinque anni non è una delle tante storie che possono attraversare la nostra vita, è proprio Amore, e sempre lo sarà, anche adesso che le nostre strade viaggiano in parallelo… un abbraccio Fly… e continua a volare, non c’è niente di meglio che nutrirsi d’amore 😉

  6. Ciao stella, è un po’ che non passo, quando passo per me questa è un’isola di sentimenti e di ricordi, un luogo dove riconoscermi nelle tue parole, tu sei tutto questo e molto di più, in te come in ogni creatura è racchiuso l’immenso esternato in questo nostro non sempre facile esistere, ma come riesci ad esternarlo tu in pochi riescono, ti abbraccio 🙂

  7. Se è stata un’immagine a suggerirti tutto questo vorrei anch’io poter trovare uno specchio così magico e potermi sentire così.
    Bellissimo. Un autoritratto veramente emozionante. Vorrei poter sapere che cosa sussurra il vento al cielo.

  8. XAnam, caro… anche a me ogni tanto mi viene la curiosità di sapere cosa sussurra il vento al cielo, che per me significa cosa hanno scritto e stanno riservando le stelle per me… ma poi penso che è meglio così… le cose che devo sapere le saprò al momento giusto… Mi fido… del vento e del cielo…

    XElena, dolce Elena, ti ringrazio per quello che mi hai scritto e per l’affetto che sento e ricambio…

    XLupo, grazie per la cometa… che bello! aspetterò… per leggerti di nuovo…

    XMai, Sicuramente ti ho fatto sorridere… i miei auspici… rimangono comunque validi…

  9. non sono qui per gli auguri di Natale, non sono portato e poi per quelli c’è sempre tempo. Ci sono ogni tanto, faccio capolino. E’ come avere uno sgabuzzino in cui fare un salto, ogni tanto.
    Pareti spesse dove non passa il rumore, una lampadina da 20 W per fare un poco di luce. Una sedia, per stare comodi e un pò di scatole pieni di ricordi, inesauribili. Uno sgabuzzino dove non ci si annoia mai, dove c’è sempre qualcosa da ricordare ma anche da scoprire_ il Boidi

  10. Cara Fly… la tua sensibilità sa cogliere ciò che c’è nei miei scritti… anche quando il mio ermetismo ricopre ogni cosa senza scampo… Sai, è molto bello sapere che ci sono persone che possono capire davvero, leggendo fra le righe e le pieghe di un’anima. Il punto che hai descritto è il climax del mio scritto. Il momento in cui chiedo all’oscurità di avvolgere quanto di più prezioso e doloroso ci sia .. l’Amore… Per donare quella pace che solo Lei può dare…. Ma so che è un’utopia: la vita è sempre un’alternanza di luce e di buio… anche quando l’oscurità sembra avere la meglio.. proprio come ora.. che è la notte più lunga dell’anno…
    Ti abbraccio
    Daniel

  11. XParra: belle parole, grazie!
    XRef: se non ci nutriamo d’amore noi stessi, non ne avremo neanche da donare agli altri.
    X Ludos: Nella consapevolezza d’amore si può essere tutto ciò, che bella questa frase
    X Alberto: Grazie a Te!
    X Boidi: bell’ambientino, il tuo sgabuzzino…
    XDaniel è proprio la notte più lunga dell’anno, ma vedrai presto ci sarà una luminosissima alba…
    XOssidiana per essere Vivi non possiamo che nutrirci d’Amore…

  12. l’ amore è il nutrimento dell’ anima..io per un pò ho creduto di essere anoressica..forse..ma era solo un stasi..dovuta a una grande sofferenza, ed ho capito che era invece il contrario.mi sentivo a digiuno e vuota solo per il troppo amore.. è stato un momento che ne sono stata derubata..ecco tutto..ma ora il pieno è già fatto..ora sono di nuovo avida d’amore,di darlo e riceverlo…forse…un bacio dolcissssimo il tuo post mi piace da impazzire..bello e coivolgente…
    sai descrivere come un suonatore di sax il dolce sentire dell’ anima..struggente e incisivo appunto come sanno essere le note di un assolo di sax…

Lascia un commento