Un nuovo Viaggio…

02a015b6f7a0f2d0f8e6c8f924f538f0.jpg

Vorrei partire… non so dove…

 Non vorrei avere una meta…

La mia meta è il viaggio… 

il viaggio con il suo divenire giorno dopo giorno…

il viaggio come scoperta…

Quante atmosfere racchiude il viaggiare…

viaggiare è vivere… viaggiare è conoscere…

Il percorso… è la via…

la via è il tuo istinto profondo…

 la via è la luce…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sintra (cittadina sull’oceano appena fuori Lisbona),

mi trovavo seduta tra le gelide rocce, la testa un po’ ovattata per le poche ore dormite, sentivo le ginocchia strette tra le mie braccia, lo sguardo teso a scrutare l’orizzonte lontano… i capelli ogni tanto sollevati disordinatamente da un sferzata di brezza marina… e scaraventati davanti al campo visivo, ispidi sulla pelle intirizzita mi richiamavano alla realtà senza però distogliermi  dai miei pensieri… Accanto a me ad interrompere le linee orizzontali un mitico faro rosso… un’immagine pastello da quadro naif… ma davanti a noi  (a me ed al faro..) c’era un oceano, un oceano immenso, maestoso e sconfinato… un’ Oceano, ma oltre? Oltre…. un mondo sconosciuto, una terra inesplorata, un confine mai varcato, un’impresa ignota,  un ‘avventura in cui misurare la mia caparbietà… un viaggio senza un possibile ritorno… la mia mente cominciò uno dei suoi, anzi miei, viaggi pindarici… Non so ben dire se fossero più temerari e realizzabili di quanto si rilevarono quelli di Vasco de Gama, magari anch’egli ispirato da una simile visione… Così a bordo del mio vascello, stretta nei  miei broccati di velluto pesanti addosso e attaccata ad un lungo cannocchiale puntato nel nulla… mentre i piedi fermi cercavano di assecondare il rollio delle onde via, via sempre più decise, cominciai ad accarezzare in maniera sempre più nitida i tratti della mia grande pazzia… Un nuovo viaggio…

b188641f14c03717921ed2e3745a39e7.jpg

Ho scritto il mio sogno ad occhi aperti di fronte all’oceano… rileggendolo mi sono vista nella dimensione del tempo  piuttosto che nella dimensione dello spazio…

Un nuovo Viaggio…ultima modifica: 2008-04-09T22:35:00+02:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

55 pensieri su “Un nuovo Viaggio…

  1. Il tema del viaggio come ricerca di sè ! Molto più avventuroso del più avventuroso dei viaggi..eppure il lato oscuro viene a galla nei sogni, nelle fantsticherie, nei domiveglia. Anche io vorrei partire..(scappare?)
    Hai riconosciuto senza indugio l’isola di san giulio d’orta, uno dei luoghi mistici del piemonte, evidentemente l’hai visitata prima di me. Buona notte Fly

  2. Viaggiare con la mente, senza tempo, senza spazio e confini è praticamente il nostro viaggio interiore, sempre alla ricerca di nuove sensazioni, ma in effetti tutta la nostra vita è un viaggio, reale o fantastico con meta o sensa meta, ma sempre pieno di tantissime emozioni che vanno ad arricchiere il nostro bagaglio sia cultrale che spirituale.

    Un saluto e buona giornata.

  3. Cara Fly,
    sul tema del viaggio… sai di trovarmi preparato..
    Io ho BISOGNO di viaggiare… una necessità quasi fisica… penso che il viaggio, quello con la V maiuscola però, sia necessario per la mia personale evoluzione…. se per un periodo nessun viaggio.. mi sento spento….
    Ma i viaggi non sono soltanto fisici…..e quello che leggo qui…. ne è la prova….
    ti abbraccio
    Daniel

  4. Un nuovo viaggio, quanti significati in tre parole.
    – un viaggio all’interno di se setssi, una delle esperienze più difficili da affronatre, quando nel percorso incontri il tuo “io” amato, ma anche il tuo “io” odiato …
    – un viaggio alla riscoperta di te stesso, un rimettere in discussione le proprie certezze …
    – un viaggio nel tempo passato e presente, quando ti scontri con gli errori commessi, e ti fai prendere dai rimpianti …

    … abbraccio, Gianpaolo

  5. X ref: e mi ritrovi…. Con le valigie in mano… ma è solo un’illusione… mi hanno messo una grossa palla al piede… correggo la palla al piede me la sono messaio… ma ora non sono più capace di togliermela…
    X strega.athena : grazie alla partecipazione delle mie emozioni
    X Lupo161 : è proprio così… ma ogni tanto uno meditata un’evasione… un po’ speciale…
    X Cenrentola : la fuga… sto accarezzando l’idea…
    X Gabry: in questo momento ne avrei vogli di uno molto, molto reale… di viaggio…
    X Daniel: come ti capisco… sta diventando il blog delle illusioni, azzurro perché mi manca… e viaggiare
    perchè ne ho bisogno… ma…
    X GianPaolo: voglio viaggiare perché non voglio vivere di rimpianti…

    Un caro saluto a Tutti!

  6. …il viaggio per assimilare l’ebbrezza del viaggio… sentire il vento che ti guida… e ti indica la direzione… seguire il cuore per il viaggio misterioso dentro di sé… viaggio libero… nell’oceano dell’anima…
    un abbraccio
    gino

  7. Fly.. my treasure… siamo sempre così dimensionalmente vicini.. che ormai dovrei essermi abituato.. perché dunque continuo a stupirmi dei tuoi commenti??

    2 sigarette… perché sento due punti che bruciano sul cuore… in modo particolare… Perché un giorno in cui il cuore bruciava particolarmente, ho avuto questa immagine..di qualcuno che spegneva 2 sigarette sul mio cuore… Quel giorno mi sono messo al piano.. e ho scritto “A kind of wreckage”.. quando si va oltre il livello 7.. solo la musica può abbassare l’intensità… e aiutare un naufrago…

    ti abbraccio
    Daniel

  8. Quanti viaggi ho affrontato, naturalmente fisicamente pochissimi,quelli che ho vissuto comunque li ho vissuti con molta intensita nella scoperta di nuove cose , i miei viaggi sono le esperieze della vita che ho colto , dove ho sfidato me stessa a muso duro per arrivare alla meta
    …..Il posto dove vorrei essere ora è……perduta tra cielo e mare….Ma in fondo , anche “ovunque” puo’ essere un posto bellissimo, per respirare pace e serenita’ dentro di me
    ” Il viaggio non finisce mai, solo i viaggiatori finiscono
    E anche loro possono prolungarsi nel tempo in memoria.
    Quando il viaggiatore si è seduto sulla spiaggia e ha detto:non c’è altro da vedere” sapeva che non era vero
    Bisogna vedere quel che non si e’ visto, vedere di nuovo quel che si è gia visto
    Bisogna ritornare sui passi gia dati, per ripeterli, per tracciare a fianco nuovi cammini.
    Bisogna ricominciare il viaggio, sempre” J. Samarago

    A me questa frase ,regalata da un mio carissimo amico che si chiama Alessandro e che è stato una persona molto importante nella mia vita per cio’ che e’ riuscito a comunicarmi con la sua dolcezza, la sua voglia di vivere e di scoprire, una persona coltissima che ha la marcia in piu’ di quell’intelligenza spontanea e naturale che contraddistingue le persone, mi ha anche regalato diversi libri, tra cui :”IL MONDO A PIEDI” di DAVID LE BRETON, credo che nelle parole del libro ci siano delle sfumature che possono regalare a chiunque spunti di riflessione se si ha la capacita di allargare gli orizzonti con gli imput che da , si puo ricevere moltissimo , proprio entrando nella profondita’ dei significati……è piccolissimo, non è impegnativo , leggilo con l’augurio che tu possa trovarci dentro qualcosa per il tuo viaggio.
    Per favore , sono di fretta, ho ancora la mamma in osp. saluti i miei amici? La prossima volta passero’ da loro, ci tengo grazie, se vai nei loro blog, credo non sia tanto uno sforzo per te farlo, grazie, un abbraccio a Gabry, Laura, Sergio, Fiore, salutami anche Maddy
    un abbraccio anche a TE e buon viaggio!
    Ale , scappo………………….. 😉

  9. Sono tornata 🙂 ed è sempre meraviglioso leggerti, ali di farfalla ^_^ . Bellissimo il tuo sogno ad occhi aperti, concentrato nella tua profondità e solo in parte interrotto dalle tue sensazioni fisiche, in parte perchè la natura ha questa straordinaria capacità di fondersi con l’anima. Grazie per questo dono, un abbraccio,
    Elena

  10. X dream_man69: Gia!!!!!

    X Laura: passerò a leggerti…

    X gino: un commento dalle parole ed immagini misticamente evocative…

    X brainstorm: proprio così trabocca il desiderio di scoprire, vedere, sentire, accogliere a pieni sensi ciò che di bello nasconde ogni più remoto angolo del mondo e dell’anima… aggiungo…

    X delfino: buon viaggio… ti seguo… il viaggio dentro di sé… anche se personale, visita luoghi
    comuni a tutte le anime…

    X Daniel: lo stupore… è l’ emozione più bella con cui guardare… ogni cosa… è ciò che ci fa intravedere ogni volta qualcosa di diverso… qualcosa oltre… e c’è molto stupore in ogni cosa che scrivi…

    Sembra che la dualità di cui ogni cosa sia imperniata… e gli estremi si sia un pochino immedesimata nelle 2 sigarette… Mi piace pensare che la musica sia un po’ un’isola… che ti accoglie naufrago…

    XAsgard: bellissime parole, mi lasci sempre, sei squisita, ti ringrazio per l’indicazione del libro, che cercherò al più presto… buone letture sono ottimi compagni di viaggio…
    E’ bella la frase… “bisogna ricominciare il viaggio… “

    X Elena: sono felice che tu sia tornata… verrò presto a leggerti… tanta luce… nelle tue dolci parole… Grazie a Te!

    X Fiore: hai ragione Fiore… a volte il terreno è curvo… alcune volte ripiegato su se stessi… o su un
    Pensiero prezioso… altre volte mi sembra di girare intorno… anziché progredire nella scoperta di sé, degli altri e del mondo…

    X Gianpaolo: hai colto nel segno… ho bisogno di forza e coraggio in questo momento…

    X Robby: le persone che passano nel mio cuore anche solo attraverso la lettura delle loro parole…
    Rimangono per sempre…

    Un abbraccio grande a Tutti… siamo tutti compagni di viaggio….

  11. Si parte sull’onda per un viaggio senza navi e senza ali…senza fini (Vasco De Gama ne aveva, come tutti gli esploratori, che erano finianziati per i loro viaggi di scoperta di nuove terre e delle loro mercanzie – so che ti faccio cadere le braccia e forse un qualche mitoromantico)
    Parti, senza confini, fin dove la mente curiosa e coraggioso il cuore sanno arrivare.
    Di quando in quando son certa, lungo la strada, o in mezzo all’Oceano (non so se sopra qualche imbarcazione di fortuna o mezz’aria la dove le idee s’incrociano) sono certa che ci incontreremo.
    Un bacio Cristiana
    PS Rispondo solo ora, perchè il weekend per me è stato lavorativo.

  12. Viaggiare nel tempo e nello spazio. Viaggiare nel vero senso della parola o viaggiare con la mente in luoghi lontani. Viaggiare nei labirinti della nostra mente e della nostra anima. Viaggiare da soli o in compagnia. Ma non fermarsi, mai. Buona settimana Fly, a presto

  13. ciao dolce fly…scusa l’assenza ma ho traslocato e niente connessione…senti però te mi fai trovare questo post proprio oggi?io sai che faccio?faccio le valige e parto per davvero ho una voglia di staccare la spina da tutto e tutti…dai miei mille casini…ihihih…per il resto quando hai descritto c’ero anche io…davvero…sei bravissima ho vissutto tutto…tanti bacini e dolce notte

  14. X delfino, il blog della dolce Alessandra è stato chiuso, io non conosco altri link…
    X Criscir, bella l’idea di trovarsi… in mezzo all’oceano… su qualche imbarcazione di fortuna… e remare… insieme…
    X FrancescoForever, Buona Fortuna a Te! non abbandonarci…
    X goccia: non fermarsi mai… anche se spesso la sensazione è di girare vorticosamente intorno anziché progredire… e la testa gira…
    X Laura: convengo con Te!
    X GianPaolo: io lo spero… ma spesso ne dubito…
    X sofia : non ti devi scusare… sono felice di riuscire a trasmettere le mie emozioni…
    X Fabioletterario: tutti viaggiamo, non tutti forse hanno questo senso del viaggio…

    A tutti grazie di cuore per condividere il mio Viaggio…

  15. Ciao cara,
    non ti scusare per i ritardi, ti capisco bene: l’importante è che il filo della comunicazione continui…anch’io sono oberata dagli impegni e riesco a dedicarmi poco, molto poco al blog. Comunque so bene che voli sempre da me e sta tranquilla che anch’io conosco la rotta inversa.
    Cristiana

  16. Quanta similitudine tra il mio post ed il tuo.
    la differenza che te vedi il viaggio come una parentesi , acquisire conoscenze da spendere nella vita , quindi pensi ad un ritorno. per me è evasione totale.

    « Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati»
    «Dove andiamo?»
    «Non lo so, ma dobbiamo andare »
    (Jack Kerouac – On the road)

    buon viaggio
    gowen.sempre.in.cammino

  17. X dream_man69 : Già…. Nel senso di giàà fattoooooooooooo…. Nel giààààà è verooooooooooooo!!!!!!
    X criscir : confermo disambigua e fa riflettere….
    X pulvigiu: grazie ho proprio bisogno di questi orizzonti….
    X Sofia: sei sempre una ventata di gioventù ed ottimismo….
    X Daniel : tu sai sempre tutto… poi quell’elenco terminante coi ……… sembrava fatto apposta per essere continuato… Il 22 è un numero molto speciale… quasi quanto Te!
    X Massimo : Di Sintra ricordo… anch’io…. soprattutto il castello impazzito… scarpinata…. per raggiungerlo… ma ripagata da stranezze e suggestione….
    X kosi : a volte i paesaggi sono troppo uguali… ma il viaggio continua sempre, se sapremo apprezzarli con occhi nuovi!
    X Gabry : quanto è dolce e caro il tuo saluto!
    X ultrainternet e del viaggio In Arcanave…. Che mi racconti?
    X Gowen: si, ma il ritorno non è un ritorno vero… perché se il viaggio è stato vero… non si può più tornare ad essere come si era prima del viaggio!

    Grazie a tutti… un abbraccio…

  18. …avevo dimenticato da quanto tempo non accedevo al mio blog.
    L’ultimo post, segna una data così lontana che sembra sbattermi sul volto con la violenza del vento d’inverno, mostrandomi con crudezza ciò che ho tra le mani adesso, lo stessa vuoto d’allora che speravo di colmare. Così senza odori, questo tempo scorso liscio come il marmo vestito di bianco e di nero non segna altro per ricordo che numeri ordinati su di un foglio.
    Grazie di cuore per il tuo pensiero

Lascia un commento