labirinti

874442157.jpg

Ho aperto gli occhi questa mattina… ed ho visto Te….

Ma tu non eri lì accanto a me… insieme alla tua anima…. Che tenevo stretta tra le mie braccia…

Tu stavi oltre… oltre le pietre…

I blocchi freddi  marmorei delle mura di questa fortezza… che come un labirinto mi circonda…

Le persone che mi stanno accanto, sono dentro, qui con me, in questo dedalo di strade…  ed in questi spazi e non c’è luce…

I raggi di sole arrivano di taglio oltre l’angolo delle alte mura fendendone le ombre come fossero sogni da spezzare…

Sono mine vaganti senza anima… perché hanno rubato loro l’innocenza … quella che fa vivere solo per vivere… nel senso di vivere ciò che merita di essere vissuto, così semplicemente… come un dono…

Ed io mi sto cucendo colle mani nude ali di cera, al lume di candela… sola nella notte…

Buia e fredda, prima che il sole sciolga il mio tessere fervido ed incessante…

Ti conosco notte… amica e nemica dei sogni, puoi colorarmi le ali o spezzarmi l’anima di singhiozzi… non esistono mezze misure nella notte…

Tutto è nero e profondo come una realtà parallela… e queste ali di cera possono solo volare al bagliore candido della luna…

 

828316027.jpg
labirintiultima modifica: 2008-09-29T22:34:40+02:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

34 pensieri su “labirinti

  1. la luna e il sole
    sono la mente e il cuore
    stai cercando il sole
    tutti cercano il sole
    senza il coraggio di guardarlo
    poichè l’altra faccia è la paura
    di perdere la propria falsa identità
    il sole fonde le ali di cera
    la fusione…
    costruiamo ali di cera
    nei labirinti artificiali della nostra mente
    desiderando il volo
    per prolungare il sogno
    finchè un giorno ti accorgi
    che l’amore chimico è solo un preambolo
    un regalo della natura che costituisce una premessa
    e cominci a cercare l’amore alchemico
    fabbricando altri sogni
    altre ali di cera
    qualcosa però si delinea nella penombra
    i volti appaiono meno deformati
    dall’immaginazione
    quello che vedi non ti piace
    perchè non corrisponde ai tuoi sogni
    e ti fanno pena…
    è vero, la notte è una bella dimensione
    quando ti rilassi
    la vista diventa nitida
    profonda
    il nero, assolutamente nero

  2. Spesso i nostri periodi sono fatti di tanta infelicita’….Ci sono e ci sto passando anch’io..
    La cosa che riesce a farmi andare avanti è che credo fermamente che..niente succede per caso e che tutto vada come deve andare…e poi c’è un tempo per tutto dobbiamo solo aspettare..Ti abbraccio forte dolcissima anima
    A presto
    Biby

  3. Cara Fly e’ molto triste questo tuo post e spero che non rispecchi almeno pienamente questo momento della tua vita perche’ se cosi’ fosse e’ sinonimo di un’anima profondamente in pena e sofferente. Le ali che dobbiamo “cercare ” di costruirci non devono essere ali di cera ma ali resistenti a tutte le intemperie e temperature ali che possono spezzarsi si’ ma anche che possono essere curate per riprendere il volo non ali di cera, ali che vogliono volare contro tutto e tutti.
    Un abbraccio a presto

  4. Mia cara…
    Che bella dimensione onirica che hai creato, nonostante i tratti di cupezza e tristezza.
    Le ali che ti sei cucita ti solleveranno dall’oscurità e dall’altro vedrai l’uscita dal labirinto in cui ti senti rinchiusa.
    un abbraccio
    daniel

  5. Spesso ci perdiamo nel labirinto della nostra mente, per uscirne basta solo una luce che ci indica la strada giusta per volare via, ma le ali non devono essere di cera ma ali fatte dalla nostra voglia di riprendere con gioia la nostra vita.

    Un saluto e buona serata.

  6. Buongiorno Fly,
    Ho letto il tuo post che è ricco di emozione e di passione
    di dolcezza… ma anche di sottile malinconia d’Amore
    Mi capita spesso di sentire queste contrastate sensazioni…”il dedalo” di strade e il cercare con lo sguardo il proprio amore proprio in quei momenti dove l’altezza delle mura del labirinto non permettono al sole di illuminarci restituendo solo ombre inquietanti.
    E al calare della notte dove il silenzio inizia prendere il sopravvento, l’unico desiderio è quello di avere accanto la persona che si Ama con tutto il suo calore…
    Bellissimo post Fly…
    in questo tuo “volo dell’anima” c’è tanto Cuore
    Un abbraccio…

  7. Alte aprile queste ali, ma non farle di cera…falle possenti di sogni da cercare nel profondo scrigno del cuore. Fondili nell’oro della speranza, aggiungi il platino anche delle vane illusioni, te ne libererai dopo che sarai planata di nuovo a terra, ma su una verde radura e ricoprile della leggera seta della fiducia, poi alzati in volo verso il futuro, oltre i muri di pietra.
    Cristiana

  8. Ritrovo dopo tanto tempo l’incantatrice che tanto mi aveva colpito;ancora intatta la tua abilità di scrutare dentro l’anima e di tradurre in parole e concetti i sogni e le delusioni che tratteggiano il tuo vivere interiore.
    Un bellissimo post, permeato di pessimismo che tuttavia lascia spazio a un possibile futuro migliore.
    Hyero

  9. Per prima cosa, Fly, ti ringrazio dei tuoi dolci passaggi da me, leggeri come i voli della tua anima, ma sempre presenti.
    Mi spiace sentire le sensazioni di claustrofobico errare tra pareti che ostacolano la pienezza dell’espressività della tua anima. Le ali. mi permetto di contraddire il racconto, le hai già ben salde, fan parte di te e non son certo di fragile cera.
    Ci sono momenti in cui si perde il filo, si perdono gli orizzonti: raccogliersi in sè può essere la chiave di volta per uscirne ma senza diventare il centro del tuoi pensieri ossessivamente.
    Forse il sentirsi parte del flusso della vita può trascinarti fuori, può riaprire le ali.Può farti scoprire gli spiragli nel muro.
    In bocca al lupo, ti stringo.

  10. Chi hai visto così lontano oltre le pietre del labirinto della tua esistenza? Il labirinto sinonimo della tua ricerca si confonde con la fortezza delle illusioni… Il tentativo quasi disperarato di spiccare il volo avviene comunque nella notte con ali di cera, opera delle tue mani, che se possono superare la prova della luna rischiano il sole del nuovo giorno! Apri di nuovo gli occhi nella prossima mattina, accanto a te troverai “ali di riserva”, le mie… le sue… le nostre… insieme oltre i labirinti ed ogni forma di schiavitù… Un abbraccio, Mieleinfuso!

  11. I labirinti dell’anima possono essere attraversati vivendo in modo intenso le emozioni che la vita ci offre… cogliendo ogni istante e non perdendosi in inutili pretesti per fermare il cammino… La strada da percorrere sarà più luminosa… e troveremo facilmente l’uscita…
    Besitos… Sonia

  12. Ci sono labirinti in cui ci si perde per sempre… e a nulla vale cercare disperatamente la via d’uscita. Ma ci sono labirinti da cui si riesce ad emergere… e quando lo si fa si scopre con meraviglia che il tempo trascorso all’interno del labirinto ci ha solo reso più forti.

    Un saluto e un abbraccio,
    Laura

Lascia un commento