L’isola

Isola-film2006.png
Ispirata dal film: “l’isola” di Pavel Lunguine (2006)

Vorrei remare piano

nella rada dei respiri

dilatati da luce buia

frenati da spasmi tersi

alla deriva tra ore d’acqua

e  deliri d’alghe matte.

Il remo taglia i mari in due

come la ragione dei persi

affonda nei sensi negati

procede il destino altrove.

L’acqua mi respira addosso

fremendo sulla pece d’anima,

un’onda bagna i legni putridi,

posso lavare le mie colpe

nella ripetizione esausta di gesti:

salsedine che divora le stagioni

gelo che brucia le ossa di cenere:

arde perenne il fuoco della colpa.

Cerco  nel tempo del mio spirito

esule e schiavo in una bara di carne 

un’isola senza tempo dove approdare

lì, trappassata dalla luce senza fine

cucirò i lembi di brandelli di vite lontane

 

L’isolaultima modifica: 2010-05-30T11:13:00+02:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “L’isola

  1. Spesso la maggior parte della gente è abituata a scaricare le proprie colpe sugli altri(vedi solo nell’ambito lavorativo per fare un esempio banale)poche sono le persone che al giorno d’oggi sono responsabili e mature
    A pensare che solo riconoscendo le nostre colpe siamo in grado di crescere,riconoscendo le nostre colpe siamo in grado di comprendere molto di piu’ l’altro e soprattutto coltiviamo la nostra crescita e maturiamo assieme alle nostre esperienze
    Riconoscendo le nostre imperfezioni siamo in grado di accettare quelle degli altri con armonia, del resto chi è perfetto?
    Riconoscere le nostre colpe e i nostri errori è il volo della nostra consapevolezza verso realta’ piu’ elevate
    La perfezione distrugge ogni possibilita’ di crescita interiore, la soceta’ ci ha insegnato a coltivare la perfezione e poiche’ noi non siamo perfetti e questo non riusciamo ad accettarlo ci sentiamo in colpa e perdiamo il rispetto per noi stessi
    La perfezione applicata all’umanita’ per me è solo una bellissima parola
    Cerca di non essere schiava delle colpe, pensa che tutti ne abbiamo perchè siamo umani , accoglile e raggiungi la tua bella isola piena di luce e d’amore
    un abbraccio

  2. L’acqua mi respira addosso… l’immagine più bella in questo mare di immagini che sgorgano dalla tua fonte ispirativa.. che sembra non prosciugarsi mai.. come la sensibilità profonda che ti contraddistungue.. l’isola segreta in cui approdi ogni notte.. e in cui nessuno può sfiorarti.
    ti abbraccio
    Daniel

Lascia un commento