Vincere la malattia

leucemia.jpg

Mi chiedo se la tue labbra schiuse

possono sentire l’amaro del veleno

che  cade a goccia nelle tue vene

 

Mi chiedo se il tuo cuore caldo 

può amare la morte chimica

che ti viene data per sopravvivere

 

Mi chiedo se la tua mente vivace

può uccidere pensieri malati come

le cellule in preda a non so quale follia.

 

Mi chiedo se la tua giovane vita

può essere scalfita dal male

che non meriti, ne rifiuti

 

Mi chiedo se le tue mani instancabili

possono restare immobili

 mentre la guerra impazza dentro te.

 

Mi chiedo se il tuo coraggio grande

può essere sminuito da un famelico destino

 subdolo  come un cavallo di troia.

 

Mi chiedo se i tuoi desideri  ingenui

possono essere esauditi  per la trasparenza

fanciulla  che non si può ingannare

 

Mi chiedo se la signora morte

Può  avere paura della tua grande anima

Che fa luce anche nella notte più scura…

 

Credo in te e nella tua forza…

Vincere la malattiaultima modifica: 2010-10-14T21:57:00+02:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Vincere la malattia

  1. Quando la morte raggiunge il cuore e annienta l’anima, le speranze di sopravvivere sono inesistenti, solo lo slancio di un miracolo che nasce da dentro con coraggio riconoscendo l’amore per un’anima bella puo’ far rinascere la luce
    E posso dire che la tua anima bella in altri tempi e’ stata inconsapevolmente, involontariamente la mia ancora di salvezza nei riflessi della vita e spero tanto che lo sia anche per altri
    Come non esserti riconoscente per l’onesta’ che mi hai sempre mostrato?
    Un abbraccio infinito da una donna che lotta nello sconforto della paura di questa grave malattia che invade l’umanita’ come un cancro che non si puo’ sconfiggere e da poche speranze
    Scusa se sono stata un po dura in queste parole,ma vivo di triste realta’, anche se ancora come te non ho perso le speranze
    In fondo se non si Crede non si vive,o forse le persone come me e te sono ancora troppo ingenue
    ed inconsapevoli per comprendere fino in fondo il male

    ” Mi chiedo se la signora morte

    Può avere paura della tua grande anima???

    Che fa luce anche nella notte più scura…???”

    DAVANTI A QUESTE PAROLE MI SENTO TANTO PICCOLA , INERME, INDIFESA, CONFUSA

Lascia un commento