Ti appartengo

Ti appartengo

Il cielo è velato di nubi

nei tuoi occhi d’inverno.

Lame di luce fendono

le viscere della terra,

ventre della Dea assopita.

Mi rifugio nelle tue profondità

amniotico il respiro del cuore:

galoppo sordo di destrieri

nella verde brughiera.

Presagi di orizzonti lontani:

Nessuna scogliera fermerà la corsa.

Non ci sono spiagge per redimersi

laddove il mare si aggrappa al cielo

Artigli di schiuma

bramano il fuoco veloce del vento.

La calma allaga profondità d’ambra dorata:

L’acqua sepolta, ribolle d’energia feconda

Esplode nei geiser  tra le nevi di cristallo

Ed io..

 t’amo di un nulla

 che stermina la piena degli oceani

E sono solo la tua goccia…

 

Ti appartengoultima modifica: 2011-01-04T12:24:10+01:00da darumafly
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Ti appartengo

  1. A mio parere una delle cose più belle che hai scritto…
    Queste parole hanno una potenza enorme e non possono che nascere da un sentimento ricco, fecondo e ispirante. Ma è la quasi chiusa della poesia che mi ha lasciato senza fiato “t’amo di un nulla che stermina la piena degli oceani”.. Dio Santo, questa è poesia….
    grazie sempre…
    un grande abbraccio
    Daniel

  2. Scalpitìo di zoccoli in una landa desolata e foriera di venti propiziatori…per segnare un destino che incontra sé stesso tra la terra e il cielo…migrazione di anime in corsa nella metempsicosi del divenire…quando ogni scintilla riluce in antri riflettenti di una donazione totale… generosa e sapiente…non nel fragore roboante di cime tempestose e tumulti sottomarini….ma nell’infinitesimale essenza della composizione ultima…della parte di una parte…di una semplice goccia…non più tua.

    dopo tempo passo da te per leggere e osservare.

    Tardivi ma mai inefficaci….Auguri per un 2011 all’altezza delle tue aspettative.

    …………..Uomo

    .

  3. Per quanto vorremmo sentirci “uomini liberi”
    apparteniamo sempre a qualcosa …a qualcuno
    al mondo
    alla vita vissuta e da vivere
    alle nostre radici
    ai nostri ricordi
    Apparteniamo a momenti indimenticabili
    felici e non
    Alle persone che ci hanno voluto bene…amato..odiato
    Alle esperienze vissute
    alle persone che ci hanno magari…. solo sfiorato
    ma hanno lasciato in un istante qualcosa dentro di noi
    nel nostro cuore ….
    qualcosa che ci apparterra’ per sempre
    E forse anche noi per loro apparterremo a qualcosa di se
    che coltiveranno come esperienza
    per la propria maturita’
    Consapevoli che quel poco che siamo….
    che diamo……
    pur paragonato a una goccia nell’oceano
    in quel momento in cui ci e’ stato donato e abbiamo donato
    e’ stato fondamentale per renderci Donne e Uomini
    Come non essere riconoscenti all’universo?
    Pur essendo una piccola entita’ distinta
    non avremmo senso
    se non appartenessimo all’oceano della vita

Lascia un commento