Un volto…

Un volto…   Vestibolo vigile di tabernacoli eclissati con la vita concava affrescata nel calice d’oro.   Forgiato nel vento di rotte antiche tracciate come croci sulla fronte vagate nelle notti insonni e nella vocazione giovane della fine.   Incarna stelle senza nome, danzanti  in ellissi di cieli applaudenti: Salomè e  teste rotolanti Orbite scritte da eterna memoria.   Conosce … Continua a leggere